Data di pubblicazione 9 settembre, 2015

Netflix: il noleggio dei film più economico in Italia

Netflix, il servizio on demand di noleggio di film più economico, disponibile in Italia.

Fino a qualche tempo fa se si digitava www.netflix.com si veniva reindirizzati ad una pagina che indicava l’impossibilità, per un utente che navigasse in Italia, di accedere ai servizi Netflix.

Le motivazioni di questo “ritardo”, ora s si puuò chiamare così, sono sempre state piuttosto oscure (o forse no se si pensa come sia strutturato il mercato in Italia). In ogni caso le cose stanno cambiando: “Netflix sarà presto disponibile in Italia“. Così ora recita il sito web.

Ma facciamo un passo indietro: Netflix, la rete di distribuzione di contenuti cinematografici e, soprattutto, di serie tv via internet piȃ famosa al Mondo.

Con una spesa mensile di circa 8 dollari si ha accesso a tutto il catalogo di prodotti offerti da Netflix senza sostanziale limitazione (ci sono varie opzioni di canone fino al massimo 12 dollari mensili se si sceglie l’HD).

E il sistema funziona con Chromecast oltreché sui browser tradizionali e su mobile. Sono in corso inoltre trattative con Telecom Italia per una distribuzione via cavo dei contenuti.

La grande ricchezza del catalogo è data soprattutto dalle serie tv dato anche l’accordo della stessa Netflix con la Marvel che permette ad esempio di distribuire Jessica Jones, Luke Cage e Iron Fist o Daredevil.

Ma ci sono anche Star Wars: The Clone Wars se parliamo di animazione digitale o prodotti di marchio Netflix: Lililyhammer, The Killing, Bloodline, Hemlock Grove. Per non parlare di The Big Bang Theory, Fargo, The Walking Dead

Grande importanza viene poi data al controllo dei contenuti. L’area Kids dedicata ai bambini è un mondo a se stante, liberamente accessibile, mentre i contenuti per i più grandi (non per adulti nel senso “XXX” del termine) viene controllato dall’accesso tramite password.

Interessante è, inoltre, la possibilità di condividere l’accesso contemporaneamente fino a 2 dispositivi alla volta. La cosa  utile se si vuole “dividere” la spesa.

Ma, se si rispettano le attese, considerato il ricco catalogo (soprattutto di serie tv, meno che di cinema), la vera novità potrebbe essere dettata dal prezzo, che potrebbe essere supercompetitivo e obbligare la concorrenza a proporre alternative adeguate: si pensi ad esempio alla “rimozione” delle versioni a noleggio delle ultime uscite da associare al canone mensile che gi viene pagato.

Questo  almeno l’auspicio sempre ammesso che non nascano altre problematiche “italiche” sulla gestione dei diritti di distribuzione, ad esempio, o che la stessa Netflix non si adegui alla… situazione.

Lo sbarco in Italia è previsto per ottobre 2015.

News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *