Data di pubblicazione 9 settembre, 2015

Il dominio di Chrome è incontrastato

Chrome è il browser più usato: lo dicono i dati!

Dagli ultimi dati, relativi al 2014, si conferma l’andamento che già  si era notato dal 2013: è Google Chrome, ormai, tra i browser tradizionali a dominare il mercato.

Sicuramente l’azienda con la grande “G” ha ottenuto un grande risultato che sembrava difficile se non impossibile da ottenere, almeno in termini numerici, nel momento in cui ha deciso di fare concorrenza al colosso Internet Explorer di Microsoft e all’open source Mozilla Firefox.

Ricordiamoci che in quel periodo, ancora Explorer era praticamente offerto in Windows con scarse aperture verso altri browser (ancora per poco, però) e Firefox era l’unica, seria alternativa, con capacità  di crescita a un ritmo vertiginoso, comunque.

Ma Google è sempre Google!

Con Chrome ha offerto un sistema capace di navigare ad una velocità  nettamente superiore rispetto agli altri a parità  di condizioni hardware e, col tempo, ha saputo usarlo al meglio integrandolo con servizi e prodotti che stanno entrando nell’uso quotidiano sempre di più, su tutti Chromecast.

Le statistiche rivelano che sia a livello mondiale che europeo Chrome ottiene la metà  del mercato, il resto se lo devono spartire Firefox, che mantiene la schiera dei fedelissimi che mai lo abbandonerebbero, Explorer (Microsoft ha annuciato che vi rinuncerà  a partire da Windows 10, cambiandolo con qualcosa d’altro) e Safari (che ovviamente domina sui sistemi Apple). Più indietro altri browser come Opera.

In Italia questa statistica risulta ancora più evidente ma non c’è da stupirsi visto che, sempre le statistiche, dimostrano che, mai come in nessun altro paese, Google risulti essere il più importante vettore nella ricerca sul web coprendo abbondantemente più del 90% di diffusione dei motori di ricerca tra gli internauti.

News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *