Data di pubblicazione 13 Gennaio, 2021

Adobe Flash: come disattivarlo nei browser

Adobe Flash, storico plug-in web, ha fatto la sua comparsa fin dagli albori del web, così come oggi lo conosciato: è stato definitivamente dismesso da inizio 2021.

Adobe Flash, prima col marchio Macromedia, ha supportato molti sviluppatori negli anni grazie alle grafiche e alle animazioni accattivanti che era in grado di realizzare. Questo certo a discapito di alcuni fattori che negli anni hanno acquisito sempre maggiore importanza: la velocità e la sicurezza.

I tempi di caricamento di una animazione in Flash sono sempre stati un cruccio. Oggi che c’è la fibra, figuarsi 10/15 anni fa che si girava, a malapena, con una ADSL. D’altra parte: se vuoi essere “bello” uno scotto da pagare c’è. E spesso e volentieri si realizzava un sito interamente in Flash.

Cosa da evitare già da tempo: è sempre meglio realizzare i siti web direttamente secondo gli standard dell’HTML5

L’aspetto che però ha fatto propendere per la chiusura è stato il lato “sicurezza”: il gran utilizzo, forse eccessivo con la nascita del HTML5, e i continui tentativi di phishing fin troppo semplici sono gli elementi che hanno portato alla dismissione del plugin.

Una dismissione peraltro annunciata da diverso tempo.

Apple già dalla nascita del su OS mobile aveva già scelto di non supportarlo. E da oggi è un’assenza di supporto totale.

Ma come rimuovere definitivamente flash dai propri browser per evitare problemi futuri?

La soluzione più semplice è la disinstallazione dal sistema operativo oppure eliminarlo dai browser. Soluzione finale e drastica. Potrebbe benissimo bastare disattivarlo dai browser stessi. Andiamo con ordine:

1) Disattivare su Microsoft Internet Explorer

Come illustra l’immagine, cliccare sull’icona ingranaggio e scegliere Gestione componenti aggiuntivi.

Disattivare Adobe Flash su Explorer

Col tasto destro del mouse cliccare su Shockwave Flash Object e disabilitare

Disattivare Adobe Flash su Internet Explorer

2) Disattivare su Microsoft Edge

Cliccare sui i tre puntini del in alto a destra quindi Impostazioni e scorrete fino a trovare Visualizza Impostazioni Avanzate. Quindi cliccarvi sopra.

Disattivare Adobe Flash su Microsoft Edge

Una volta trovata la voce Usa Adobe Flash Player, scegliere di disattivare.

Disattivare Adobe Flash su Microsoft Edge

3) Disattivare su Mozilla Firefox

Cercare i Componenti aggiuntivi cliccando sul Menu di Firefox

Disattivare Adobe Flash su Firefox

Quindi a sinistra cliccare su Plugin e disabilitare la voce Shockwave Flash (con la versione utilizzata). Se si sceglie “Chiedi prima di attivare”, ogni volta che si incontrerà un sito che fa uso di flash verrà richiesto se si vuole attivarlo oppure no.

Disattivare Adobe Flash su Firefox

4) Disattivare su Google Chrome

Bisogna digitare sulla barra degli indirizzi chrome://plugins e poi cercare Adobe Flash Player. Quindi disabilitare.

Disattivare Adobe Flash su Chrome

Se si vuole scegliere se attivare il plug-in quando lo si incontra andare su chrome://settings/content e barrare “Fammi scegliere quando eseguire i contenuti del plug-in” ovviamente sotto la voce Plug-in.

5) Disattivare su Safari

Cliccare sull’icona ingranaggio in alto a destra. Quindi “Preferenze”. Dopo di ché la scheda Sicurezza selezionabile tramite l’icona in alto, quindi a sinistra la voce Adobe Flash Player e, aperto il menu a tendia, selezionare Disattiva per disattivare il plug-in. Altre opzioni: Chiedi per cliccare per attivare.

Disattivare Adobe Flash su Safari

Usando le medesime procedure descritte per tutti i browser indicati si potrà riattivare Adobe Flash.

Ma la domanda è: perché? Visto che si vive benissimo, anzi meglio, anche senza?

Web

I commenti sono chiusi.

MammuthDesign

Che cos'è Mammuth?

Mammuth offre servizi correlati all'immagine del cliente nel web: dalla realizzazione o rifacimento dei siti web fino alla cura del brand: loghi, immagine coordinata, social media marketing. Si occupa inoltre della gestione di campagne pubblicitarie on-line...

Dal Blog